"PASSIone" VINO ROSSO da uve stramature


CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE:


Colore: rosso rubino carico.
Profumo: con intensa nota floreale, speziata, con ricordi di miele e di vaniglia.
Sapore: dolcezza ben equilibrata, armonica e vellutata.
Conservazione: da consumarsi dopo breve affinamento.
Temperatura di servizio: 12° C
Abbinamenti consigliati: vino raro da conversazione da consumarsi con formaggi stagionati (Castelmagno), con dessert ed addirittura col cioccolato fondente.
Uve Ruchè di Castagnole Monferrato

100%

CARATTERISTICHE TECNICHE:


Uve: Ruchè di Castagnole Monferrato 100%.
Grado alcool: 14 % vol.
Provenienza delle uve: Castagnole Monferrato.
Terreni: franco-limosi, con forte percentuale di calcare; esposizione Sud-Ovest.
Produzione per ettaro: 70 quintali.
Vinificazione: appassimento delle uve su graticci e poi vinificazione tradizionale in rosso che avviene a dicembre.
Temperatura di vinificazione: 26° C.
Durata della macerazione: 6 giorni.
Affinamento: maturazione in piccole botti di rovere usate, dove sosta per 12 mesi, poi affinamento in bottiglia.

Descrizione Storica e tecnica
Si dice a Castagnole Monferrato, che il RUCHé era un vino da compagnia, da festa, il vino che veniva preso dalla cantina quando arrivava in casa l’amico.
Questo vino, che oggi definiremmo da conversazione, era sovente derivato da uve così zuccherine che la fermentazione non si completava e rimaneva dolce.
Con questo prodotto noi andiamo a riproporre la tipologia di quel vino, naturalmente in chiave più attuale, con un generoso grado alcolico ed un discreto residuo zuccherino.
Per ottenere questo risultato abbiamo sottoposto le uve ad una leggera sovramaturazione in fruttaio prima della pigiatura; la vinificazione avviene poi in modo simile a quella degli altri vini rossi, con la differenza che qui i lieviti non riescono ad esaurire gli zuccheri data l’elevata concentrazione.
Dopo un affinamento di oltre 12 mesi in piccole botti di rovere usate e un ulteriore affinamento in bottiglia, si presenta di colore rosso rubino carico, con intensa nota floreale, speziata, con ricordi di melone, di miele e di vaniglia, con dolcezza ben equilibrata e armonica.

La dicitura Passito di Ruchè ovviamente non esiste ancora nel disciplinare delle DOC , ecco perché ci siamo inventati il nome “PASSIone”, motivato da:
PASSI one = passi in piemontese significa passito e one significa Numero uno in inglese (siamo stati i primi a fare un appassimento in frutteto);
una grande passione (vista come amore, accanimento) da parte nostra in quest’uva;
una passione intesa come tormento nell’aspettare giorno dopo giorno l’evolversi di questo vino.
Vino estremamente originale, da conversazione, che trova il proprio abbinamento ideale con formaggi stagionati (Castelmagno), con dessert ed addirittura può sfidare l’accostamento col cioccolato fondente.